Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Corsi Speciali

 

Corsi Speciali

Moda e Arte

 

arte e moda

 

Evoluzione della Moda e del Costume attraverso l’Arte Italiana

Attraverso 10 incontri, questo seminario invita a un viaggio ricco di sorprese, sotto il segno della bellezza e dello stile, analizzando una selezione di opere d’arte italiane attraverso la lente della moda e del costume. Dalla Roma antica al Medioevo, dal Rinascimento al Barocco passando per il Settecento fino all’età moderna e contemporanea. Se la bellezza umana è uno dei grandi temi della storia dell’arte, la moda ne è spesso veicolo nonché chiave d’accesso agli usi e costumi di grandi e piccoli protagonisti della storia e dell’estetica italiana.
Ogni incontro terminerà con un workshop che coinvolgerà i partecipanti nell’applicazione dei contenuti culturali ma anche delle strutture sintattiche e lessicali proprie al linguaggio settoriale della moda.

Questo atelier sarà condotto da due insegnanti che si alterneranno: Valentina Vaccarini, giornalista, professoressa di lingua e coordinatrice degli studi d'italiano presso due Scuole di Moda e Isabella Santangelo, mediatrice culturale, professoressa di Storia dell'arte e di italiano.

durata 10 lezioni / 20 ore
livello minimo B2
date 1° ottobre—17 dicembre 2018
orari 19:00—21:00
frequenza una volta a settimana i lunedì (escluse le vacances scolaires)
iscrizioni 3—25 settembre 2018
tariffa 300 euro / tariffa ridotta 270 euro
calendario
1°, 8, 15 ottobre, 5, 12, 19, 26 novembre, 3, 10, 17 dicembre 2018

 

Corso di letteratura

 

gesualdo bufalino

 

Terramatta – Un viaggio letterario in Sicilia

La scrittrice Chiara Mezzalama vi accompagnerà alla scoperta di alcuni capolavori della letteratura siciliana, genere a sé, come è a sé questa straordinaria isola.Viaggeremo tra passato e presente, tra tradizione e sperimentazione, attraverso le opere di alcuni autori e autrici dal novecento ai giorni nostri. Sciascia, Bufalino, Consolo, Brancati, Rabito, Saladino e alcune incursioni nella produzione contemporanea saranno all’onore di questo corso appassionante di letteratura.

durata 15 lezioni / 30 ore
livello minimo B2
date 18 ottobre 2018—16 aprile 2019
orari 17:00—19:00
frequenza 2 volte al mese, il martedì e il giovedì
iscrizioni 1°-11 ottobre
tariffa 480 euro / tariffa ridotta 432 euro
calendario 18, 20 settembre, 16, 18 ottobre, 20, 22 novembre, 11, 13 dicembre 2018, 15, 17 gennaio, 19, 21 ffebbraio, 19, 21 marzo, 16 aprile 2019

 

Corso di cinema

 

 

Cartografie italiane - viaggio in Italia attraverso il documentario

Viaggio nel cinema doumentario italiano, cinema del nuovo millennio, cinema in transizione. Un ritratto dell’Italia attraverso le pellicole del reale che hanno saputo coglierla e restituircela. Opere sfacettate, unico prisma possibile per catturare le nuove tendenze linguistiche, tematiche ed estetiche.
Attraverso delle domande a quiz su alcuni estratti dei film proposti, gli studenti lavoreranno sulla comprensione di dialoghi e scene, approfondiranno il lessico e scopriranno i dialetti delle tre regioni (Liguria, Lazio e Campania). Comporranno in seguito dei testi brevi di analisi filmica e, ispirandosi ad alcune scene dei film, saranno invitati a creare dei dialoghi, discutendo tra di loro come se fossero i personaggi dei film proiettati.
Scopriranno infine le tre regioni corrispondenti ai film, attraverso estratti di giornali, brani letterari, ricette regionali e testi di canzoni.

Film proposti:
Genova: La Bocca del lupo, di Pietro Marcello

Il film racconta la storia di Enzo, condannato a una lunga pena detentiva. Nel carcere di Genova si innamora di una transessuale, Mary Monaco, con un passato da eroinomane. Mary lo aspetterà per i successivi dieci anni che lui trascorrerà in carcere scontando la pena e infine si ricongiungeranno. Il film annulla la divisione convenzionale tra cinema a soggetto e documentario, anche grazie a un montaggio creativo che accosta momenti documentari, interviste, lettere e materiali d'archivio (professionali e amatoriali) su Genova e la sua storia.

Roma: Sacro Gra, di Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi racconta un angolo del suo Paese, girando e perdendosi per più di due anni con un mini-van sul Grande Raccordo Anulare di Roma per scoprire i mondi invisibili e i futuri possibili che questo luogo magico cela oltre il muro del suo frastuono continuo.
Dallo sfondo emergono personaggi altrimenti invisibili e apparizioni fugaci.
Lontano dai luoghi canonici di Roma, il Grande Raccordo Anulare si trasforma un collettore di storie a margine di un universo in espansione.

Napoli: Le cose belle di Agostine Ferrente e Giovanni Piperno

L'opera racconta la vita di quattro ragazzi napoletani, Adele, Enzo, Fabio, e Silvana (attori non professionisti), in due fasi diverse della loro vita: l'adolescenza, ambientata nel 1999 e il passaggio all'età adulta raccontato nell'arco narrativo di un periodo che va dal 2012 al 2013. Il film è il documentario italiano più premiato del 2013 e ha riscosso successo di pubblica e critica, venendo invitato in numerose manifestazioni internazionali.

 

Durata: 6 lezioni / 12 ore
Livello minimo richiesto: B1
Date:  5 novembre—10 dicembre 2018
Orari: 19:00 — 21:00
Frequenza: una volta a settimana il lunedì
Iscrizioni: 1—29 ottobre 2018
Tariffa: 160 euro / tariffa ridotta 144 euro
Calendario 5, 12, 19, 26 novembre ; 3, 10 dicembre 2018

Totale: 20 h

Livello minimo richiesto: B1

Docente: Silvia Staderoli
Laurata in cinema (Dams di Bologna), Silvia Staderoli vive a Parigi ed è regista di documentari dal 2007 (Premio Solinas 2010, Bourse de la Scam 2012) per la televisione italiana, francese e tedesca (Sky, ARTE, ZDF). A Parigi, insegna cinema nelle scuole elementari e realizza laboratori per conto di varie istituzioni Regione Ile de France, il Centre George Pompidou, Ligue de l’einsegnement, CIP). In Italia ha tenuto corsi di cinema documentario in collaborazione con Minimumfax Media.
Attualmente sta girando un film documentario sull’immigrazione italiana femminile in Francia.


90